Cuffie Wireless

Recensione – Apple airpods max

Scritto da 29 Gennaio 2021 Non ci sono commenti

Design & qualità costruttiva

AirPods Max vuole il meglio delle prestazioni e la semplicità di AirPods, in un design di gran lunga più confortevole rispetto agli auricolari. Visto il peso (384,8 grammi) c’era la necessità di fare un gran lavoro da questo punto di vista.

Abbiamo quindi un archetto in acciaio (telescopico) ricoperto di materiale morbido e sostenuto da una fascia traforata che distribuisce al meglio il peso. Abbiamo due padiglioni in alluminio anodizzato che possono ruotare per posizionarsi più comodamente, e due cuscinetti all’interno in memory foam (magnetici e sostituibili) che rendono il tutto ancora più confortevole (L’archetto e i cuscinetti sono disponibili in cinque colori). Per gli amanti dell’audio di qualità c’è anche in vendita un cavo Lightning/minijack audio stereo opzionale.

La prova

Le airpods max sono l’unione di tante cose:

Inizio subito togliendo il dubbio che più vi può pervadere. Come si sentono? Beh l’orecchio vuole la sua parte e queste airpods di Apple sanno come appagarlo. I bassi sono profondi e ben distinguibili, i medi ti avvolgono e ti portano in un mondo parallelo e gli alti ti danno quella sensazione di avere la chitarra a due passi. Direi che il suono è ok. Ovvio, non si parla di cuffie professionali e se si cerca l’alta fedeltà si deve puntare a tutt’altro anche solo per il fatto che queste, sono cuffie che non possono essere cablate. Infatti, manca il jack da 3,5.

Da Apple Watch vengono presi i controlli per Siri e per il volume. Infatti annegata su un padiglione ci sono una vera e propria Digital Crown e un pulsante per selezionare la modalità rumore.

Da AirPods viene presa l’estrema semplicità della configurazione e dell’uso tra i vari dispositivi compatibili. Quindi si abbinano con un tocco, si mettono in pausa quando le togli e ripartono quando le rimetti. Ti annunciano i messaggi e supportano Siri. Viene anche presa l’importanza della custodia che in questo caso non ricarica, ma mette le cuffie in uno speciale stato di risparmio energia.

Da AirPods Pro vengono prese le funzioni di audio computazionale che tanti utenti amano (in questo caso però i chip H1 sono ben due). Potrete quindi isolarvi completamente dai rumori esterni, attivare la modalità trasparenza per ascoltare nitidamente il rumore esterno, giovare dell’immersività senza pari dell’audio spaziale e dell’equalizzazione adattiva.

Sono almeno quattro anni che Apple ci lavora, nel frattempo Apple Watch, AirPods e AirPods Pro hanno fatto faville sul mercato, dimostrando ad Apple che era sulla strada giusta.

Il prezzo è davvero importante, in Italia parliamo di ben 629€ (incisione personalizzata inclusa) con l’aggiunta di 59€ per chi vuole Apple Care +. Un prezzo che le posiziona al pari di dispositivi di altissima gamma con cui dovrà necessariamente duellare.

Lo consiglio?

Se fai parte dell’ecosistema Apple e hai 629€ da poter investire per un paio di cuffie questa è la soluzione definitiva, ma se al contrario sei un possessore android e cerchi un paio di cuffie che si senta bene, che abbia una buona soppressione del rumore e che siano smart, sicuramente ci sono soluzioni diverse che costano anche molto meno.

Antonio Loi

Antonio Loi

Appassionato da sempre di tutto quello che è Tecnologia, la mia prima passione assoluta quando avevo circa 20 anni è stato il Computer. Dopo un pò di tempo è subentrata anche la passione per smartphone, Tablet e tutti ii gadget del settore technology.